Maddalena, la risorta alla Grazia

13 07 2007

Lo ammetto, oggi non ho voglia di scervellarmi. Ho provato ad abbozzare un paio di post profondi, ad articolare pensieri, a sviluppare una trama da un tema. Sono rimaste bozze. Forse perché ho passato troppo ore, oggi, ad ampliare uno studio sul marketing diretto, tra definizioni di relationship marketing ed obiettivi di una comunicazione interattiva.

Però ho il portatile accesso, questo form che pare chiedermi qualcosa e una strana voglia di premere il pulsante “Pubblica”.

Ho deciso: farò un bel “copia e incolla”. Alla faccia di chi vorrebbe blogger sempre interessanti, mai banali e che portino farina del loro sacco nella inospitale e mediocre blogosfera italiana.

Riprendo un appunto del mese di gennaio, mentre leggevo un libro di Maria Valtorta che mi aiutava a meditare il Rosario. Che dire dell’autrice? Io la consiglio, anche se ufficialmente la Chiesa non sembra essersi ancora sbilanciata nel suo giudizio. Ho trovato sul web notizia di qualcuno che aveva chiesto a Padre Pio: “Possiamo leggerla?”. E il Padre aveva risposto: “Dovete leggerla”. Sembra anche che la Madonna a Medjugorje abbia detto: “Potete leggerla”.

Io la leggo e la cito qui in un passo in cui Gesù parla dell’incontro della Maddalena con Lui risorto. La prima persona che ufficialmente incontra la gloria del Cristo è una donna da cui Gesù aveva cacciato sette demoni. Non era, insomma, prima di quell’incontro, così pura spiritualmente.

“Maddalena, la risorta alla Grazia, ha la prima visione della Grazia Risorta.
Quando mi amate fino a vincere tutto per Me, Io vi prendo il capo e il cuore malato fra le mie mani trafitte e vi alito in volto il mio Potere. E vi salvo, vi salvo, figli che amo. Voi tornate belli, sani, liberi, felici. Voi tornate i figli cari del Signore. Faccio di voi i portatori della mia Bontà fra i poveri uomini, coloro che testimoniate della mia Bontà ad essi per farli persuasi di Essa e di Me.
Abbiate, abbiate, abbiate fede in Me. Abbiate amore. Non temete. Vi faccia sicuri del Cuore del vostro Dio tutto quanto ho patito per salvarvi.”

“Quando mi amate fino a vincere tutto per me”. In queste parole è la spiegazione del dono immenso che Gesù ha fatto alla Maddalena. Poche righe prima è spiegato ancor meglio:

“…il suo amore merita questo premio. Ella ha saputo risorgere per sua volontà dal sepolcro del suo vizio, strozzare Satana che la teneva, sfidare il mondo per il suo Salvatore, ha saputo spogliarsi di tutto che non fosse amore, ha saputo non essere più che amore che si consuma per il suo Dio. E Dio la chiama: “Maria”. Odila rispondere “Rabboni!”. Vi è il suo cuore in quel grido”.


Azioni

Information

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: