8 cose su di me

7 07 2007

Colgo l’invito di Vittorio e scrivo anch’io 8 cose che non sapete di me.

1. Tanti mi chiamano dottore, ma io non sono laureato. Ho studiato ad un istituto professionale per fare il cuoco, poi ho dato tre esami a filosofia. Per coerenza ho iniziato a lavorare nel negozio dei miei come cassiere e magazziniere.

2. Non ho studiato informatica e quel poco che faccio in HTML e altro l’ho imparato da autodidatta. Smentiti anche quelli che mi chiamano “informatico”.

3. Sono stato per tanti anni ateo, anticristiano e anticlericale. Poi l’incontro con il Signore ha cambiato la mia vita.

4. Odio il mare (quando il sole cuoce preferirei lavorare piuttosto che essere in vacanza), ma ci sono sempre andato d’estate per accontentare amici e fidanzate. Quest’anno finalmente, dopo una settimana a Medjugorje, vado in Norvegia.

5. Dal 1992 scrivo poesie che nessuno ha mai letto.

6. Odio la definizione “web 2.0”. Per me non è altro che il solito web. Solo che finalmente si comincia a capire a cosa serve.

7. L’altro mese stavo per mollare tutto e andare a fare il dipendente. Ho scritto anche un CV e l’ho pubblicato su Monster. Poi mi sono calmato.

8. Non amo particolarmente certi assunti concettuali della memetica (l’avevo scritto qui tempo fa). Però queste “8 cose” sono una chiacchierata tra amici e non una “ideavirus”. Quindi: ben vengano! Ah, dimenticavo. Non vado pazzo neanche per l’usanza, importata dai markettari americani, di mettere sempre un numero davanti ad un argomento: le 7 proprietà dello yogurt, i 5 colori della salute, le 10 regole della newsletter perfetta. Però, per lo stesso motivo, qui mi piace.

Avendo re-iniziato a bloggare da poco, il mio blogroll è piuttosto scarno. Passo il meme a Martina e Maurizio.


Azioni

Information

5 responses

28 02 2008
Elisa

Ciao, mi piace il tuo blog, mi incuriosisce una cosa: come è avvenuto il tuo incontro con Dio, come dici tu?di dove sei, quanti anni hai?se posso chiedere..
grazie
Elisa

29 02 2008
Marcello

@ Elisa
Ciao Elisa, sono di Torino e ho 33 anni (manco a farlo apposta🙂
Sono contento che ti piaccia il blog, anche se sono sempre incasinato e non riesco ad aggiornarlo molto.
Il mio incontro con Dio è avvenuto a tappe: prima conoscendo amici che erano cristiani (cioè non soltanto battezzati), poi informandomi, ma il vero “salto” nella fede l’ho avuto con la prima confessione (dopo 17 anni) in cui ho riconosciuto l’amore di Dio. Da lì sono successe tante cose e tante grazie.
a presto, Marcello

5 03 2008
grazia adele

ciao Marcello.Il mio nome e’ Grazia.Mi compiaccio per la tua simpatia e sono convinta sempre piu’ che chi ama Dio ha sempre la voglia di sorridere e di far sorridere.La gioia e’ un gran dono e ti fa superare i momenti “NO” della vita come e’ capitato a me.Un saluto anche ad Elisa

5 03 2008
Marcello

@ Grazia
Ciao Grazia, davvero hai ragione. Il segno che uno vive con Gesù dovrebbe essere la gioia. Purtroppo non sempre ci si riesce, e allora anche noi stiamo in mezzo agli altri con bronci o visi tirati. L’importante è che almeno dal cuore questa gioia non se ne vada mai.🙂
A presto, Marcello

3 12 2008
Giuliana

Ciao Marcello, come ti ho scritto via mail, stasera sei stato una scoperta con questo blog!Si può dire che ho capito più cose di te stasera, leggendo qualcosa di questo blog che in tanti anni che ti conosco!Ti lascio un commento qui perchè in qualche modo mi sento coinvolta ma ci tengo a sottolineare che ciò che ti dico non lo dico per motivi diversi dalla volontà di Testimonianza (non preoccuparti🙂 ora che conosco questo blog non ho intenzione di perseguitarti o di diventare “prezzemolina”, te lo assicuro:-):ricordi gli anni del Rock City, delle serate in cui mi accodavo a te, Donald, Elena,più grande di voi in media di 6 anni….e non capivate?Io uscivo con voi perchè pur non riuscendo a pensare a null’altro che a pregare per la guarigione di mio papà, neppure a rilassarmi per me stessa, pensavo che avrei potuto essere utile a voi…in qualche modo..:-) e pregavo mentre ballavo, invocavo lo Spirito Santo, avanguardia del Rinnovamento che per me ha significato molto….pregavo soprattutto per voi tre, mio fratello e i suoi amici…perchè non mi piacevano le persone di cui vi circondavate, anche se non le giudicavo;poi un giorno, a Rimini, ebbi una visione, mentre eravamo in Preghiera, ed era la visione della Tua conversione, che allora sembrava impossibile:-) Chiedi a chi era con me allora, che tu conosci bene, probabilmente, se è onesta (almeno spero),si ricorderà!Questo per dire..:ci si converte perchè Dio si fa incontrare…e io credo che Dio si faccia incontrare quando lo si prega perchè ciò avvenga..!Oggi che conosciamo Dio dobbiamo avere l’Amore sufficiente nel cuore di pregarlo almeno per i nostri amici non credenti…ed Egli si farà conoscere quanto prima anche da loro!Ciao! da Giuly

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: